Vai al contenuto

ITech MIO-PERISTIM K

249,00

elettroterapia IONOFORESI/TENS/REHAB/EMS/FES, 2 canali, 7 protocolli incontinenza fecale e urinaria da stress, da urgenza e mista, 4 progr. tens, 2 progr. ionoforesi, 3 progr. liberi dolore riabilitazione e muscolare, 5 protocolli FES, oltre 1000 applicazioni, 2 buste elettrodi, kit ionoforesi 4 batterie AAA, manuale utente, display retroilluminato a 3 colori).

COD: MIO-PERISTIM / K Categorie: , , Tag: ,

Manuale d’uso MIO PERISTIM (MNPG20-04)
Scheda Tecnica MIO PERISTIM (SK23-02)
SK31-00 (Trattamento ionoforesi IPP ITA)
SK33-00 (Scheda trattamenti ionoforesi)

ITech MIO-PERISTIM K

  • 7 PROTOCOLLI INCONTINENZA
  • 3 MEMORIE LIBERE (EMS+FES)
  • 4 PROGRAMMI TENS
  • 2 PROGRAMMI IONOFORESI

Elettroterapia a 2 canali dotata dell’innovativo sistema Safe RGB (Red-Green-Blue)

.Il colore del display indica 3 differenti condizioni:

VERDE: Tutto ok.
BLU: Attenzione, superamento dei 2/3 dell’intensità max.
ROSSO: Attenzione anomalia (elettrodi/cavi scollegati o usurati)

DOTAZIONE

  • 4 Batterie AAA 1,5V
  • 2 Cavi per elettrostimolazione
  • 2 Buste elettrodi pre-gellati mm 48×48
  • 1 Clip di aggancio alla cintura
  • 1 Accessorio in dotazione a scelta tra: Sonda vaginale, Sonda anale, Kit per ionoforesi (1 fascia elastica, 2 elettrodi in gomma, 2 spugnette)

CARATTERISTICHE TECNICHE PRINCIPALI

  • Onda quadra bifasica compensata
  • Onda quadra monofasica
  • Funzionamento con 4 batterie AAA Size
  • 2 canali indipendenti
  • Intensità massima 100mA
  • Funzione blocco tastiera
  • Dispositivo medico certificato CE0476

FES (Functional Electrical Stimulation)

L’elettroterapia FES viene utilizzata come trattamento e cura dei problemi legati all’incontinenza maschile e femminile.

Un’adeguata terapia è in grado di stimolare la parete dei muscoli pelvici, responsabili del controllo della vescica, tonificandoli e rafforzandoli: in tal modo aumenta il controllo dei muscoli stessi, e diminuisce al contempo l’irritabilità della vescica.

L’incontinenza può essere distinta in diverse tipologie:

Incontinenza da sforzo:quando si hanno perdite di urina durante semplici atti come ridere, starnutire, tossire o in qualsiasi altra situazione che provoca una pressione sulla vescica. L’incontinenza da sforzo è la forma più comune di incontinenza nelle donne, molto spesso aseguito di gravidanza o durante la menopausa, in seguito alle quali i muscoli pelvici perdono tonicità, dando minor sostegno alla vescica che tende a scendere verso la vagina.

Incontinenza da urgenza:quando si hanno perdite di urina senza una ragione apparente, ma semplicemente non si riesce a controllare lo stimolo: la causa più comune di questo tipo di incontinenza è la contrazione involontaria dei muscoli che controllano la vescica.

Incontinenza mista:quando si combinano le cause già descritte per l’incontinenza da sforzoe quella da urgenza: molto spesso tale situazione si verifica nelle donne.

Incontinenza fecale:quando il paziente non è in grado di controllare lo stimolo al rilascio, di conseguenza la terapia riabilitativa sarà volta al rafforzamento dei muscoli dello sfintere.

Il trattamento dei problemi di incontinenza tramite elettrostimolazione avviene con l’utilizzo di appropriati protocolli, con specifiche forme d’onda sia per frequenza che per larghezza dell’impulso di stimolazione.

Si utilizzano specifiche sonde medicali (vaginale per l’incontinenza urinaria nella donna, anale per l’incontinenza fecale nella donna e nell’uomo) che trasmettono deboli impulsi generati dal dispositivo ai muscoli pelvici o allo sfintere, causandone la contrazione e quindi il recupero di tono e forza.

Sonda analeSonda vaginaleKIT IONOFORESI

La FES nel trattamento dei disturbi della sessualità femminile

I disturbi dolorosi della sessualità costituiscono un problema diffuso nella pratica ginecologica.

Stante il ruolo importante della FES nella rieducazione e riabilitazione della funzionalità della muscolatura del pavimento pelvico, la stessa tecnica può essere ugualmente proposta nella terapia dei disturbi dolorosi della sessualità femminile.

In ogni caso si consigliano le pazienti di praticare esercizi volontari di riabilitazione della muscolatura del pavimento pelvico a domicilio per almeno 3 volte la settimana e per una durata di almeno 20 minuti.

I risultati ottenuti tramite FES riportano una riabilitazione dei muscoli del pavimento con un significativo miglioramento dell’abilità contrattile e di riposo.